21 gennaio 2017

Il difficile 2016 del Mozambico


Numerosi fattori congiunturali hanno obbligato quella che era una delle più promettenti economie dell’Africa sub sahariana a rallentare notevolmente e a ribassare, fino a dimezzarle, le stime di crescita per il 2016. 
Secondo il Fondo Monetario Internazionale, il Paese crescerà del 3,6% invece che del 6% inizialmente previsto. 
Nel frattempo la popolazione, che è ancora tra le più povere del mondo, paga il prezzo di un’inflazione al 30% e di una guerra civile che torna a intensificarsi.


04 gennaio 2017

Italia: emergenza povertà

Dal 1° gennaio 2017 l'Italia sarà l'unico paese europeo a non avere una misura di supporto alle persone in povertà assoluta. ActionAid, insieme all' Alleanza contro la povertà in Italia, chiede a tutte le forze in campo di non far ricadere sui più deboli il peso di questo periodo di incertezza politica.
Dall’inizio della crisi, le persone in povertà assoluta in Italia sono aumentate del 155%: nel 2007 erano 1milione ed 800mila mentre oggi sono 4milioni e 600mila. La Grecia che condivideva questo primato negativo con il nostro Paese, ha deciso di introdurre nel 2017 un sostegno pubblico a chiunque si trovi in tale condizione.

22 novembre 2016

Scuole chiuse in Mozambico


Nelle province di Sofala, Manica e Tete, dove la tensione politico militare è elevata, sono state chiuse 53 scuole a causa del conflitto che ha come protagonisti la Renamo e il Frelimo.
In queste provincie oltre 12mila alunni non potranno probabilmente sostenere gli esami di fine anno scolastico che iniziano nei prossimi giorni. Ad aggravare la situazione, un ciclone ha recentemente distrutto 4 edifici scolastici nella città di Chimoio, capoluogo della provincia di Manica.
Una delegazione di genitori, i cui figli hanno perso molti giorni di scuola a causa del conflitto in corso, si sono rivolti al ministero dell’Educazione affinché intervenga per risolvere la questione. “A nome di molti genitori i cui figli si trovano in questa situazione,  invochiamo la pace e siamo preoccupati per il futuro dei nostri figli”.

10 ottobre 2016

Spose bambine: allarme Unicef

Oggi nel mondo ci sono oltre 700 milioni di donne che si sono sposate in età minorile e che hanno dovuto rinunciare ad avere una crescita normale, fisica e mentale. Ogni anno 15 milioni di matrimoni hanno per protagonista una minorenne; una volta su tre si tratta di una bambina con meno di 15 anni. Hanno dovuto spesso affrontare gravidanze precoci e violenze domestiche”, ha sottolineato il presidente dell’Unicef Italia  in occasione della Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze celebrata il giorno 11 ottobre.

09 ottobre 2016

Il convegno sulla "Cooperazione fra i popoli"


Si terrà a Genova il prossimo 21 ottobre il convegno “Cooperazione fra i popoli per un mondo in Comune”, promosso da ForumSaD con il Comune di Genova e ANCI Liguria.
La giornata si tiene in occasione del 71° anniversario della nascita delle Nazioni Unite e del World Information Day, istituito dall’ONU nel 1972 per sensibilizzare l’opinione pubblica ai problemi dello sviluppo e al potenziamento della cooperazione internazionale. 

Il focus del convegno, che è ospitato dalla Camera di Commercio di Genova, sarà la valorizzazione della cooperazione decentrata, che in passato ha giocato un ruolo importante nel panorama della cooperazione, a dispetto degli ultimi anni in cui invece ha subìto una pesante battuta d’arresto.

L’iniziativa intende rimettere al centro dell’attenzione la solidarietà esercitata dai Comuni, che si manifesta in maniera evidente soprattutto nei confronti dei migranti, nell’importante fase migratoria che stiamo vivendo. Sono i Comuni, infatti, che spesso si fanno carico di difficili situazioni di accoglienza.

L’incontro testimonia la volontà di rafforzamento della collaborazione tra ForumSaD e gli Enti Locali, nello specifico il Comune di Genova, sulle attività di cooperazione, dalla lotta alla povertà all’accoglienza dei migranti.